Perchè questo blog?

Questo blog non vuole offrire un commento esegetico al Vangelo. per quello ci sono siti o blog più belli con commenti di importanti biblisti.
Vuole essere semplicemente un piccolo spazio per poter condividere assieme la Parola che ogni giorno ci viene donata.
Come a tavola vogliamo spezzarla assieme, perciò è bello ed utile anche per gli altri che ognuno possa condividere quello che il Signore gli ha suscitato nel cuore.
Quindi dopo aver letto il brano di Vangelo, fermati e donaci la tua condivisone,utilizzando i commenti (li trovi in fondo ad ogni post, se c'è scritto nessun commento rompi il ghiaccio!).
La Parola non è generica, ma parla ad ognuno di noi, proprio oggi, nella nostra situazione di vita.
Facciamola vivere in noi!

lunedì 23 novembre 2015

Lunedì 23 Novembre

Dal Vangelo secondo Luca


In quel tempo, Gesù, alzàti gli occhi, vide i ricchi che gettavano le loro offerte nel tesoro del tempio. Vide anche una vedova povera, che vi gettava due monetine, e disse: «In verità vi dico: questa vedova, così povera, ha gettato più di tutti. Tutti costoro, infatti, hanno gettato come offerta parte del loro superfluo. Ella invece, nella sua miseria, ha gettato tutto quello che aveva per vivere».




Il Signore è molto esigente e ci mostra oggi una grande differenza: i ricchi nel tesoro del tempio gettavano "molto" denaro, la vedova povera economicamente ha gettato pochissimo, ma in relazione a se stessa ha donato "tutto".
Proprio questo ci chiede il Signore non vuole "molto" da noi, vuole "tutto"!
Può spaventare ma di certo ci da la forza ed i mezzi per farlo. 
Il nostro offrire molto non basta, non compie il miracolo; come il giovane che alla moltiplicazione dona i suoi pani e pesci. "che cosa è questo per tutta questa gente?" si domandavano i discepoli, ma quel giovane dando tutto quello che aveva (col rischio di restare senza anche lui) ha reso possibile il miracolo.
Dare tutto non riguarda solo il denaro, o i beni materiali, Cristo vuole che doniamo tutto noi stessi, come Francesco che si liberò da tutto per dare la sua vita, i suoi ideali, persino l'ordine fondato a Dio.
Come Maria che si lascia sconvolgere la vita verso una direzione imprevista e dolorosa (la croce del Figlio).
Tocca anche a noi, offrire noi stessi, la nostra vita per Cristo verso i fratelli, ogni giorno.
Buona settimana!!!!

Nessun commento:

Posta un commento