Perchè questo blog?

Questo blog non vuole offrire un commento esegetico al Vangelo. per quello ci sono siti o blog più belli con commenti di importanti biblisti.
Vuole essere semplicemente un piccolo spazio per poter condividere assieme la Parola che ogni giorno ci viene donata.
Come a tavola vogliamo spezzarla assieme, perciò è bello ed utile anche per gli altri che ognuno possa condividere quello che il Signore gli ha suscitato nel cuore.
Quindi dopo aver letto il brano di Vangelo, fermati e donaci la tua condivisone,utilizzando i commenti (li trovi in fondo ad ogni post, se c'è scritto nessun commento rompi il ghiaccio!).
La Parola non è generica, ma parla ad ognuno di noi, proprio oggi, nella nostra situazione di vita.
Facciamola vivere in noi!

martedì 24 novembre 2015

Martedì 24 Novembre

Dal Vangelo secondo Luca


In quel tempo, mentre alcuni parlavano del tempio, che era ornato di belle pietre e di doni votivi, Gesù disse: «Verranno giorni nei quali, di quello che vedete, non sarà lasciata pietra su pietra che non sarà distrutta». Gli domandarono: «Maestro, quando dunque accadranno queste cose e quale sarà il segno, quando esse staranno per accadere?». Rispose: «Badate di non lasciarvi ingannare. Molti infatti verranno nel mio nome dicendo: “Sono io”, e: “Il tempo è vicino”. Non andate dietro a loro! Quando sentirete di guerre e di rivoluzioni, non vi terrorizzate, perché prima devono avvenire queste cose, ma non è subito la fine».Poi diceva loro: «Si solleverà nazione contro nazione e regno contro regno, e vi saranno in diversi luoghi terremoti, carestie e pestilenze; vi saranno anche fatti terrificanti e segni grandiosi dal cielo.





Il Vangelo di oggi mi ha messo un po' di agitazione. Non amo fare il catastrofista e quindi sono rimasto spiazzato davanti a questa Parola.
Lo Spirito mi ha suscitato questa semplice meditazione (perchè come ho già detto questi non sono commenti al Vangelo ma una semplice condivisione): 
I templi di pietra si possono distruggere o crollare, ma il Signore ci invita a costruire un tempio più importante quello della vita spirituale. è un tempio che si costruisce in noi con la preghiera e i Sacramenti, è un tempio che nessun uomo potrà distruggere se costruito realmente sulla roccia dello Spirito.
Questa vita spirituale poi ci permetterà di discernere il bene dal male, di saper riconoscere realmente il Signore e non lasciarci ingannare da chi, mentendo, dirà di venire nel Suo nome.
Ma la cosa più importante è che la preghiera da vita alla nostra vita! va curata, vissuta, amata. 
La preghiera è incontro, relazione col Padre. Chi si ama si incontra!
Buona giornata!!!!!!!!!

Nessun commento:

Posta un commento