Perchè questo blog?

Questo blog non vuole offrire un commento esegetico al Vangelo. per quello ci sono siti o blog più belli con commenti di importanti biblisti.
Vuole essere semplicemente un piccolo spazio per poter condividere assieme la Parola che ogni giorno ci viene donata.
Come a tavola vogliamo spezzarla assieme, perciò è bello ed utile anche per gli altri che ognuno possa condividere quello che il Signore gli ha suscitato nel cuore.
Quindi dopo aver letto il brano di Vangelo, fermati e donaci la tua condivisone,utilizzando i commenti (li trovi in fondo ad ogni post, se c'è scritto nessun commento rompi il ghiaccio!).
La Parola non è generica, ma parla ad ognuno di noi, proprio oggi, nella nostra situazione di vita.
Facciamola vivere in noi!

giovedì 28 gennaio 2016

Giovedì 28 Gennaio

Dal Vangelo secondo Marco 4,21-25

In quel tempo, Gesù diceva alla folla: “Si porta forse la lampada per metterla sotto il moggio o sotto il letto? O non piuttosto per metterla sul lucerniere? Non c’è nulla infatti di nascosto che non debba essere manifestato e nulla di segreto che non debba essere messo in luce. Se uno ha orecchi per intendere, intenda!”.
Diceva loro: “Fate attenzione a quello che udite: Con la stessa misura con la quale misurate, sarete misurati anche voi; anzi vi sarà dato di più. Poiché a chi ha, sarà dato e a chi non ha, sarà tolto anche quello che ha”.

 

Eh no una luce è fatta apposta per vedere non la si può certo nascondere!
E' una cosa elementare, lo sappiamo tutti! Eppure non è cosi con la Parola di Dio, che è veramente luce per la nostra vita. Spesso la lasciamo chiusa, in silenzio, non le diamo ascolto, non le permettiamo di guidare la nostra vita. Proprio come tenere una luce (immaginatevi una candela quando non esisteva la corrente elettrica) nascosta sotto il letto.
Oggi abbiamo un grande dono, il libero accesso alla Parola di Dio, non solo nella liturgia. Non abbiamo ancora compreso appieno l'importanza che essa ha per noi, non abbiamo orecchi per intendere, ed abbiamo ridotto la Bibbia ad essere uno dei tanti (o pochi) libri che fanno bella mostra sui nostri scaffali.
Ma quella non è una raccolta di parole come gli altri libri, essa è Parola viva.
Per questo è importante per me iniziare ogni giorno con il Vangelo, per capire cosa il Signore vuole dirmi oggi.
Perchè non è una Parola vecchia detta una volta per sempre 2000 anni fa, ma è, appunto, una Parola viva , fresca detta per me oggi, nella mia situazione, in questo momento! E' una Parola per tutti, ma anche personale, intima, per me!
Buona giornata!

Nessun commento:

Posta un commento