Perchè questo blog?

Questo blog non vuole offrire un commento esegetico al Vangelo. per quello ci sono siti o blog più belli con commenti di importanti biblisti.
Vuole essere semplicemente un piccolo spazio per poter condividere assieme la Parola che ogni giorno ci viene donata.
Come a tavola vogliamo spezzarla assieme, perciò è bello ed utile anche per gli altri che ognuno possa condividere quello che il Signore gli ha suscitato nel cuore.
Quindi dopo aver letto il brano di Vangelo, fermati e donaci la tua condivisone,utilizzando i commenti (li trovi in fondo ad ogni post, se c'è scritto nessun commento rompi il ghiaccio!).
La Parola non è generica, ma parla ad ognuno di noi, proprio oggi, nella nostra situazione di vita.
Facciamola vivere in noi!

giovedì 3 marzo 2016

Giovedì 3 Marzo

Dal Vangelo secondo Luca 11,14-23.

In quel tempo, Gesù stava scacciando un demonio che era muto. Uscito il demonio, il muto cominciò a parlare e le folle rimasero meravigliate.
Ma alcuni dissero: «E' in nome di Beelzebùl, capo dei demòni, che egli scaccia i demòni».
Altri poi, per metterlo alla prova, gli domandavano un segno dal cielo.
Egli, conoscendo i loro pensieri, disse: «Ogni regno diviso in se stesso va in rovina e una casa cade sull'altra.
Ora, se anche satana è diviso in se stesso, come potrà stare in piedi il suo regno? Voi dite che io scaccio i demòni in nome di Beelzebùl.
Ma se io scaccio i demòni in nome di Beelzebùl, i vostri discepoli in nome di chi li scacciano? Perciò essi stessi saranno i vostri giudici.
Se invece io scaccio i demòni con il dito di Dio, è dunque giunto a voi il regno di Dio.
Quando un uomo forte, bene armato, fa la guardia al suo palazzo, tutti i suoi beni stanno al sicuro.
Ma se arriva uno più forte di lui e lo vince, gli strappa via l'armatura nella quale confidava e ne distribuisce il bottino.
Chi non è con me, è contro di me; e chi non raccoglie con me, disperde. 

 

 

Quando si vuole andare contro qualcosa o qualcuno anche se non c'è un vero motivo, lo si inventa!
E' quello che fanno con Gesù.
Non vogliono comprendere la sua opera, anche perchè infastidisce, porta alla luce tutte le nostre miserie personali, ed allora lo si attacca anche con critiche al limite della follia.
«E' in nome di Beelzebùl, capo dei demòni, che egli scaccia i demòni»
Non serve una grande riflessione per capire che è una critica insostenibile, eppure quante volte anche io faccio lo stesso nei confronti del fratello e della sorella che proprio non riesco a sopportare! Quante critiche assurde! Quante cose inventate o ingigantite, per mettere in cattiva luce altri, in modo da apparire a me stesso, ed agli altri, migliore!
Chi non è con me, è contro di me; e chi non raccoglie con me, disperde.
Non è una minaccia è un dato di fatto! Chi non è con Gesù vuol dire che rifiuta il suo Amore. lo disperde. L'Amore o lo accolgo o non lo accolgo, non posso restare neutrale.
Speriamo non si perda, tutto questo Amore.

Buona giornata!


Nessun commento:

Posta un commento