Perchè questo blog?

Questo blog non vuole offrire un commento esegetico al Vangelo. per quello ci sono siti o blog più belli con commenti di importanti biblisti.
Vuole essere semplicemente un piccolo spazio per poter condividere assieme la Parola che ogni giorno ci viene donata.
Come a tavola vogliamo spezzarla assieme, perciò è bello ed utile anche per gli altri che ognuno possa condividere quello che il Signore gli ha suscitato nel cuore.
Quindi dopo aver letto il brano di Vangelo, fermati e donaci la tua condivisone,utilizzando i commenti (li trovi in fondo ad ogni post, se c'è scritto nessun commento rompi il ghiaccio!).
La Parola non è generica, ma parla ad ognuno di noi, proprio oggi, nella nostra situazione di vita.
Facciamola vivere in noi!

giovedì 7 aprile 2016

Giovedì 7 Aprile

Dal Vangelo secondo Giovanni 3,31-36.

In quel tempo, Gesù disse a Nicodemo:

«Colui che viene dall'alto è al di sopra di tutti; ma chi viene dalla terra, appartiene alla terra e parla della terra. Chi viene dal cielo è al di sopra di tutti.

Egli attesta ciò che ha visto e udito, eppure nessuno accetta la sua testimonianza;

chi però ne accetta la testimonianza, certifica che Dio è veritiero.

Infatti colui che Dio ha mandato proferisce le parole di Dio e dà lo Spirito senza misura.

Il Padre ama il Figlio e gli ha dato in mano ogni cosa.

Chi crede nel Figlio ha la vita eterna; chi non obbedisce al Figlio non vedrà la vita, ma l'ira di Dio incombe su di lui». 

 

 

 

 "Il Padre ama il Figlio e gli ha dato ogni cosa".
 Il Vangelo di quest'oggi, mi colpisce per questa affermazione, anche perchè la collego a quell'ultima cena con i suoi discepoli in cui Gesù ci dice che "Tutto ciò che il Padre ha dato a me, io l'ho dato a voi".
Mi fa capire quanto sono inserito, nell'amore tra il Padre ed il Figlio, e lo Spirito.
A volte sembra davvero qualcosa di cosi grande e complicato, da apparire lontano, quasi come se fosse una realtà totalmente distante da me. 
Si Dio mi ama, ma io come posso essere parte della Trinità!
Eppure credo che oggi mi suggerisca proprio questo.
L'amore trinitario è davvero enorme, ma non chiuso in se stesso, anzi, vuole giungere a tutti anche a me!!!
E se il Padre ha dato ogni cosa al Figlio, ed il Figlio l'ha dato a noi, allora Dio ci ha donato tutto, ci vuole donare ogni cosa.
E' davvero qualcosa di enorme, basti pensare al dono della Misericordia, di cui parliamo spesso in quest'anno.
In Gesù, anche io, anche oggi, con tutti i miei peccati vengo inserito nella Trinità, nella sua comunione d'amore.
Non solo io ma ogni uomo, perciò in ogni uomo, nei suoi occhi posso scorgere la Trinità; ed allora non è più cosi lontana e distante, non è più cosi complicato,  ma  è Dio che vive accanto a me. 
L'ho mai abbracciato?

Buona giornata!
 

 

 



Nessun commento:

Posta un commento