Perchè questo blog?

Questo blog non vuole offrire un commento esegetico al Vangelo. per quello ci sono siti o blog più belli con commenti di importanti biblisti.
Vuole essere semplicemente un piccolo spazio per poter condividere assieme la Parola che ogni giorno ci viene donata.
Come a tavola vogliamo spezzarla assieme, perciò è bello ed utile anche per gli altri che ognuno possa condividere quello che il Signore gli ha suscitato nel cuore.
Quindi dopo aver letto il brano di Vangelo, fermati e donaci la tua condivisone,utilizzando i commenti (li trovi in fondo ad ogni post, se c'è scritto nessun commento rompi il ghiaccio!).
La Parola non è generica, ma parla ad ognuno di noi, proprio oggi, nella nostra situazione di vita.
Facciamola vivere in noi!

lunedì 18 luglio 2016

Lunedì 18 Luglio

Dal Vangelo secondo Matteo 12,38-42. 

In quel tempo, alcuni scribi e farisei interrogarono Gesù: «Maestro, vorremmo che tu ci facessi vedere un segno». Ed egli rispose:
«Una generazione perversa e adultera pretende un segno! Ma nessun segno le sarà dato, se non il segno di Giona profeta.
Come infatti Giona rimase tre giorni e tre notti nel ventre del pesce, così il Figlio dell'uomo resterà tre giorni e tre notti nel cuore della terra.
Quelli di Nìnive si alzeranno a giudicare questa generazione e la condanneranno, perché essi si convertirono alla predicazione di Giona. Ecco, ora qui c'è più di Giona!
La regina del sud si leverà a giudicare questa generazione e la condannerà, perché essa venne dall'estremità della terra per ascoltare la sapienza di Salomone; ecco, ora qui c'è più di Salomone!».

 

 

"Vorremmo un segno".
Questa è una richiesta che ci interessa tutti! Quante volte abbiamo chiesto un segno, o ci siamo lamentati perchè non lo abbiamo ottenuto e credevamo di meritarlo? "Io ti ho pregato", "Tu non ascolti la mia preghiera", "Se mi ai davvero..".
 Ma nonostante la mia pretesa, sono pronto ad accogliere e riconoscere questo segno?
Perchè Gesù nel Vangelo non risponde negativamente. Lui dice che un segno sarà dato: 
"il Figlio dell'uomo resterà tre giorni e tre notti nel cuore della terra."
E' la sua passione, morte e ressurezione, è Lui il segno!
E' Lui che ci ama a tal punto da dare la vita per amore nostro, e quale segno più grande di questo può donarci?
Umanamente è comrensibile che io sia alla ricerca di segni, però devo anche domandarmi se li so riconoscere, perchè spesso nella mia vita ne accadono ma non li voglio cogliere.

Buona giornata e buona settimana!!!

Nessun commento:

Posta un commento