Perchè questo blog?

Questo blog non vuole offrire un commento esegetico al Vangelo. per quello ci sono siti o blog più belli con commenti di importanti biblisti.
Vuole essere semplicemente un piccolo spazio per poter condividere assieme la Parola che ogni giorno ci viene donata.
Come a tavola vogliamo spezzarla assieme, perciò è bello ed utile anche per gli altri che ognuno possa condividere quello che il Signore gli ha suscitato nel cuore.
Quindi dopo aver letto il brano di Vangelo, fermati e donaci la tua condivisone,utilizzando i commenti (li trovi in fondo ad ogni post, se c'è scritto nessun commento rompi il ghiaccio!).
La Parola non è generica, ma parla ad ognuno di noi, proprio oggi, nella nostra situazione di vita.
Facciamola vivere in noi!

lunedì 4 luglio 2016

Lunedì 4 Luglio

Dal Vangelo secondo Matteo 9,18-26

In quel tempo, mentre Gesù parlava, giunse uno dei capi che gli si prostrò innanzi e gli disse: “Mia figlia è morta proprio ora; ma vieni, imponi la tua mano sopra di lei ed essa vivrà”. Alzatosi, Gesù lo seguiva con i suoi discepoli.
Ed ecco una donna, che soffriva d’emorragia da dodici anni, gli si accostò alle spalle e toccò il lembo del suo mantello. Pensava infatti: “Se riuscirò anche solo a toccare il suo mantello, sarò guarita”. Gesù, voltatosi, la vide e disse: “Coraggio, figliola, la tua fede ti ha guarita”. E in quell’istante la donna guarì.
Arrivato poi Gesù nella casa del capo e veduti i flautisti e la gente in agitazione, disse: “Ritiratevi, perché la fanciulla non è morta, ma dorme”. Quelli si misero a deriderlo. Ma dopo che fu cacciata via la gente egli entrò, le prese la mano e la fanciulla si alzò. E se ne sparse la fama in tutta quella regione.

 

 

In questa Parola donata oggi mi colpiscono queste due speranze oltre la logica, e i due "tocchi" che ridanno vita!
Ci sono due atti di fede enormi, quasi folli! Un padre che spera, ha fiducia, che la figlia morta ritorni alla vita; ed una donna che spera, ha fiducia, che anche solo il mantello di Gesù possa guarirla! 
Una fede enorme, Gesù stesso lo vede e lo dice: "la tua fede ti ha guarita".
Questo mi fa interrogare sulla mia fede! Io ho una fiducia così grande nel Signore? So affidarmi oltre la logica?
Un'altra cosa che mi piace, è il vedere la salvezza che passa dal "toccare".
La donna che tocca il mantello di Gesù.
La fanciulla, morta, che dal tocco di Gesù, dal suo prenderle la mano riprende vita.
Mi fa comprendere, che per aumentare la mia fede, devo toccare e lasciarmi toccare da Cristo!
Perchè il contatto con Lui ridà la vita!
La perdita di sangue rappresenta proprio la vita che a poco a poco se ne va. Lo stesso è la mia vita quando non vivo questo contatto, nella preghiera, nell'Eucarestia, e nel fratello.
Devo imparare a lasciarmi toccare da Dio ed a mia volta a toccarlo!

Buona settimana

Nessun commento:

Posta un commento