Perchè questo blog?

Questo blog non vuole offrire un commento esegetico al Vangelo. per quello ci sono siti o blog più belli con commenti di importanti biblisti.
Vuole essere semplicemente un piccolo spazio per poter condividere assieme la Parola che ogni giorno ci viene donata.
Come a tavola vogliamo spezzarla assieme, perciò è bello ed utile anche per gli altri che ognuno possa condividere quello che il Signore gli ha suscitato nel cuore.
Quindi dopo aver letto il brano di Vangelo, fermati e donaci la tua condivisone,utilizzando i commenti (li trovi in fondo ad ogni post, se c'è scritto nessun commento rompi il ghiaccio!).
La Parola non è generica, ma parla ad ognuno di noi, proprio oggi, nella nostra situazione di vita.
Facciamola vivere in noi!

mercoledì 3 agosto 2016

Mercoledì 3 Agosto

Dal Vangelo secondo Matteo 15,21-28. 

In quel tempo, Gesù si ritirò verso la zona di Tiro e di Sidòne.
Ed ecco una donna Cananèa, che veniva da quelle regioni, si mise a gridare: «Pietà di me, Signore, figlio di Davide. Mia figlia è crudelmente tormentata da un demonio».
Ma egli non le rivolse neppure una parola. Allora i discepoli gli si accostarono implorando: «Esaudiscila, vedi come ci grida dietro».
Ma egli rispose: «Non sono stato inviato che alle pecore perdute della casa di Israele».
Ma quella venne e si prostrò dinanzi a lui dicendo: «Signore, aiutami!».
Ed egli rispose: «Non è bene prendere il pane dei figli per gettarlo ai cagnolini».
«E' vero, Signore, disse la donna, ma anche i cagnolini si cibano delle briciole che cadono dalla tavola dei loro padroni».
Allora Gesù le replicò: «Donna, davvero grande è la tua fede! Ti sia fatto come desideri». E da quell'istante sua figlia fu guarita. 

 

 

Questo brano mi scuote un po'.
Inizialmente a causa delle risposte di Gesù, che sembra scortese, poco interessato alle sofferenze della donna.
Ma forse mi scuote ancor di più, il vedere la fede di questa madre nonostante le risposte negative ricevute in precedenza.
Gesù dice che l'annunzio e la sua opera, riguardano solo il popolo eletto, scelto da Dio: la casa di Israele. Per questo fa l'affermazione forte sul pane da non gettare ai cagnolini.
Ma lei non si scoraggia e gli dice che non vuole il pane, le bastano le briciole!
La potenza di Dio è così enorme che ne basta una briciola per operare quello che desidera!
Magari avessi io una fede così grande, invece a volte credo che non possa compiere quello che chiedo e desidero, a volte dubito della sua onnipotenza!
Questa donna ha una fede grandissima, che sconvolge.
Sconvolge lo stesso Gesù che cambia idea (si per me cambia idea, perchè solo gli stupidi non la cambiano mai!) e le opera questa miracolo, le mostra che quello in cui crede è reale!
Ed io invece, mi lascio sconvolgere?

 

 

Nessun commento:

Posta un commento