Perchè questo blog?

Questo blog non vuole offrire un commento esegetico al Vangelo. per quello ci sono siti o blog più belli con commenti di importanti biblisti.
Vuole essere semplicemente un piccolo spazio per poter condividere assieme la Parola che ogni giorno ci viene donata.
Come a tavola vogliamo spezzarla assieme, perciò è bello ed utile anche per gli altri che ognuno possa condividere quello che il Signore gli ha suscitato nel cuore.
Quindi dopo aver letto il brano di Vangelo, fermati e donaci la tua condivisone,utilizzando i commenti (li trovi in fondo ad ogni post, se c'è scritto nessun commento rompi il ghiaccio!).
La Parola non è generica, ma parla ad ognuno di noi, proprio oggi, nella nostra situazione di vita.
Facciamola vivere in noi!

sabato 3 settembre 2016

Sabato 3 Settembre

Dal Vangelo secondo Luca 6,1-5. 

Un giorno di sabato; Gesù passava attraverso campi di grano e i suoi discepoli coglievano e mangiavano le spighe, sfregandole con le mani.
Alcuni farisei dissero: «Perché fate ciò che non è permesso di sabato?».
Gesù rispose: «Allora non avete mai letto ciò che fece Davide, quando ebbe fame lui e i suoi compagni?
Come entrò nella casa di Dio, prese i pani dell'offerta, ne mangiò e ne diede ai suoi compagni, sebbene non fosse lecito mangiarli se non ai soli sacerdoti?».
E diceva loro: «Il Figlio dell'uomo è signore del sabato». 

 

Beh, non è la prima volta che mi trovo di fronte uno "scontro" tra i farisei e Gesù. Che poi sono loro a scontrarsi perchè Lui risonde sempre senza rancore, ma con il solo desiderio di aiutarli a comprendere.
Il loro cruccio è sempre quello: l'osservanza scrupolosa delle leggi.Solo quello.
Tutto il resto compiuto da Gesù, gesti e parole, è come se non esistesse.
Ma la norma del Sabato Dio l'ha donata all'uomo afinchè possa vivere un giorno per Lui, con Lui, per aiutarlo a crescere nella relazione con un Padre.
Per Gesù ciò è chiaro, non vuole una norma che imprigioni ma che s-prigioni, che liberi l'amore dell'uomo per il suo Dio.
Dio non è un insieme di norme. Non è il codice della strada! Quello lo si può rispettare, ma lo si può amare? 
Dio non vuole essere rispettato scrupolosamente ma essere amato.
Eppure io tante volte mi nascondo" dietro la norma, perchè più comoda, perchè più appariscente, perchè mi fa credere bravo. 
Ma il mio amore per il Padre che per primo mi ha amato dov'è?

Buona giornata e buon fine settimana!

Nessun commento:

Posta un commento