Perchè questo blog?

Questo blog non vuole offrire un commento esegetico al Vangelo. per quello ci sono siti o blog più belli con commenti di importanti biblisti.
Vuole essere semplicemente un piccolo spazio per poter condividere assieme la Parola che ogni giorno ci viene donata.
Come a tavola vogliamo spezzarla assieme, perciò è bello ed utile anche per gli altri che ognuno possa condividere quello che il Signore gli ha suscitato nel cuore.
Quindi dopo aver letto il brano di Vangelo, fermati e donaci la tua condivisone,utilizzando i commenti (li trovi in fondo ad ogni post, se c'è scritto nessun commento rompi il ghiaccio!).
La Parola non è generica, ma parla ad ognuno di noi, proprio oggi, nella nostra situazione di vita.
Facciamola vivere in noi!

sabato 15 ottobre 2016

Sabato 15 Ottobre S. Teresa d'Avila

Dal Vangelo secondo Luca 12,8-12.  

In quel tempo, Gesu disse ai suoi discepoli: "Chiunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anche il Figlio dell'uomo lo riconoscerà davanti agli angeli di Dio;

ma chi mi rinnegherà davanti agli uomini sarà rinnegato davanti agli angeli di Dio.

Chiunque parlerà contro il Figlio dell'uomo gli sarà perdonato, ma chi bestemmierà lo Spirito Santo non gli sarà perdonato.

Quando vi condurranno davanti alle sinagoghe, ai magistrati e alle autorità, non preoccupatevi come discolparvi o che cosa dire;

perché lo Spirito Santo vi insegnerà in quel momento ciò che bisogna dire". 

 

 

 

 

"chi mi riconoscerà davanti agli uomini"
Mi capita spesso di fermarmi a riflettere sul mio "essere testimone" di Cristo.
Non è facile, a volte si rischia persino di diventare "contro-testimonianza", ma nel Vangelo di oggi il Signore è chiaro, lo dobbiamo riconoscere e non rinnegare.
Solo lo Spirito può darmi la forza di essere testimone anche in situazioni difficili, ed è l'attestato più bello per dimostrare che non porto me stesso, ma un Altro.
E ripensandoci rivedo le volte in cui mi sono accorto che lo Spirito ha agito in me, mi ha insegnato cosa dire, con i giovani, con dei poveri, con dei fratelli in difficoltà, con delle sorelle nel dolore....
Solo l'amore sconvolgente che viene dallo Spirito riesce a trasformare le mie durezze in qualcosa di bello, di dolce, di avvolgente anche per gli altri.
"Solo l'amore può trasformare/ ogni ferita in un raggio di sole/ togli la forza al tuo dolore/ spremi al tuo fiore una goccia di miele."
Sono parole di un canone di Romena che amo particolarmente.
Credo proprio che quell'amore che trasforma è lo Spirito Santo per questo bestemmiarlo è una cosa assurda e grave.
Non si può odiare l'amore!

Buona giornata e buon fine settimana!!!

Nessun commento:

Posta un commento