Perchè questo blog?

Questo blog non vuole offrire un commento esegetico al Vangelo. per quello ci sono siti o blog più belli con commenti di importanti biblisti.
Vuole essere semplicemente un piccolo spazio per poter condividere assieme la Parola che ogni giorno ci viene donata.
Come a tavola vogliamo spezzarla assieme, perciò è bello ed utile anche per gli altri che ognuno possa condividere quello che il Signore gli ha suscitato nel cuore.
Quindi dopo aver letto il brano di Vangelo, fermati e donaci la tua condivisone,utilizzando i commenti (li trovi in fondo ad ogni post, se c'è scritto nessun commento rompi il ghiaccio!).
La Parola non è generica, ma parla ad ognuno di noi, proprio oggi, nella nostra situazione di vita.
Facciamola vivere in noi!

venerdì 25 novembre 2016

Venerdì 25 Novembre

Dal Vangelo secondo Luca 21,29-33. 

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola: «Guardate il fico e tutte le piante;
quando gia germogliano, guardandoli capite da voi stessi che ormai l'estate è vicina.
Così pure, quando voi vedrete accadere queste cose, sappiate che il regno di Dio è vicino.
In verità vi dico: non passerà questa generazione finché tutto ciò sia avvenuto.
Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno». 

 

 


"Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno"
Me ne rendo davvero conto dell'importanza e della grandezza della scrittura?
Più esplicito di così Gesù non poteva esserlo e mi ha mostrato quanto sia importante ascoltare la Parola ogni giorno.
E' proprio per questo che cerco di dedicare un tempo, quotidianamente, per leggere e lasciar risuonare in me questo dono.
Eppure mi accorgo che a volte posso strumentalizzarla, posso usarla come mezzo per giungere al "fine" che interessa a me.
Questo è un grande pericolo, dal quale non siamo mai esenti. Non è facile comprendere veramente cosa il Signore voglia dirci attraverso questa sua Parola.
Ma proprio per questo è importante fermarmi ogni giorno, dedicarle tempo ed attenzione, per accoglierla, lasciarla risuonare, e permetterle di trasformarmi.
Cambio io, ma cambia anche il mio modo di vedere il Padre, i fratelli, il mondo.
E' una Parola che mi trasforma, e rende tutto più bello!

Buona giornata!


Nessun commento:

Posta un commento