Perchè questo blog?

Questo blog non vuole offrire un commento esegetico al Vangelo. per quello ci sono siti o blog più belli con commenti di importanti biblisti.
Vuole essere semplicemente un piccolo spazio per poter condividere assieme la Parola che ogni giorno ci viene donata.
Come a tavola vogliamo spezzarla assieme, perciò è bello ed utile anche per gli altri che ognuno possa condividere quello che il Signore gli ha suscitato nel cuore.
Quindi dopo aver letto il brano di Vangelo, fermati e donaci la tua condivisone,utilizzando i commenti (li trovi in fondo ad ogni post, se c'è scritto nessun commento rompi il ghiaccio!).
La Parola non è generica, ma parla ad ognuno di noi, proprio oggi, nella nostra situazione di vita.
Facciamola vivere in noi!

martedì 13 dicembre 2016

Martedì 13 Dicembre

Dal Vangelo secondo Matteo 21,28-32.

In quel tempo, disse Gesù ai principi dei sacerdoti e agli anziani del popolo: «Che ve ne pare? Un uomo aveva due figli; rivoltosi al primo disse: Figlio, và oggi a lavorare nella vigna.
Ed egli rispose: Sì, signore; ma non andò.
Rivoltosi al secondo, gli disse lo stesso. Ed egli rispose: Non ne ho voglia; ma poi, pentitosi, ci andò.
Chi dei due ha compiuto la volontà del padre?». Dicono: «L'ultimo». E Gesù disse loro: «In verità vi dico: I pubblicani e le prostitute vi passano avanti nel regno di Dio.
E' venuto a voi Giovanni nella via della giustizia e non gli avete creduto; i pubblicani e le prostitute invece gli hanno creduto. Voi, al contrario, pur avendo visto queste cose, non vi siete nemmeno pentiti per credergli». 

 

 

Trovo due indicazioni forti in questa Parola.
La prima è un richiamo all'onesta! 
Quante volte mi capita di "giocare", di fare i miei interessi,  un pò come il primo figlio che dice "Si,Signore" ma poi fa come vuole.
Pensiamo di essere furbi e con gli altri uomini può anche funzionare, ma con Dio no di certo ed il rischio di prendere in giro Dio è davvero dietro l'angolo.
Ma altrettanto importante trovo l'infinita pazienza di Dio, la sua Misericordia. 
Posso sbagliare mille volte, ma se ho la capacità di ravvedermi, nessuna porta mi viene mai chiusa in faccia da Lui.
 I pubblicani e le prostitute vi passano avanti nel regno di Dio.
E' un affermazione davvero forte! Anzi agli orecchi dei suoi contemporanei era una vera e propria bestemmia!
Eppure Gesù mi dice che è cosi, posso avergli risposto " Non ne ho voglia" mille volte, ma quando capirò il mio errore ed andrò nella vigna sarò accolto con gioia.

Buona giornata!

Nessun commento:

Posta un commento