Perchè questo blog?

Questo blog non vuole offrire un commento esegetico al Vangelo. per quello ci sono siti o blog più belli con commenti di importanti biblisti.
Vuole essere semplicemente un piccolo spazio per poter condividere assieme la Parola che ogni giorno ci viene donata.
Come a tavola vogliamo spezzarla assieme, perciò è bello ed utile anche per gli altri che ognuno possa condividere quello che il Signore gli ha suscitato nel cuore.
Quindi dopo aver letto il brano di Vangelo, fermati e donaci la tua condivisone,utilizzando i commenti (li trovi in fondo ad ogni post, se c'è scritto nessun commento rompi il ghiaccio!).
La Parola non è generica, ma parla ad ognuno di noi, proprio oggi, nella nostra situazione di vita.
Facciamola vivere in noi!

venerdì 20 gennaio 2017

Venerdì 20 Gennaio

Dal Vangelo secondo Marco 3,13-19

In quel tempo, Gesù salì sul monte, chiamò a sé quelli che voleva ed essi andarono da lui. Ne costituì Dodici – che chiamò apostoli –, perché stessero con lui e per mandarli a predicare con il potere di scacciare i demòni.

Costituì dunque i Dodici: Simone, al quale impose il nome di Pietro, poi Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni fratello di Giacomo, ai quali diede il nome di Boanèrghes, cioè “figli del tuono”; e Andrea, Filippo, Bartolomeo, Matteo, Tommaso, Giacomo, figlio di Alfeo, Taddeo, Simone il Cananeo e Giuda Iscariota, il quale poi lo tradì.

 

 

 
"perché stessero con lui"
Uno dei motivi per cui Gesù chiama gli apostoli è questo.
Inevitabilmente lo sguardo va sempre prima all'invio per la predicazione; siamo tutti abituati al fare, all'agire e quindi vediamo prima quest'aspetto.
Però al primo posto Gesù mette lo stare con Lui. Non credo sia un caso.
Spesso sottovaluto questo "stare", sono troppo sbilanciato verso l'azione ed il "rimanere" non mi sembra tale.
Ma è fondamentale questa "non-azione" (anche se non è vero che lo sia) perchè mi permette di comprendere il vero obbiettivo ed il vero significato del mio agire!
Perchè compio certi gesti? Perchè vado in stazione con i clochard o i tossicodipendenti? Perchè perdono il fratello che mi ferisce?
Il perchè è, e può essere, solo uno: Gesù Cristo.
Certo anche chi non crede compie gesti sociali molto buoni e importanti (Spesso anche più di chi crede), ma per chi ha fede, il mettere al primo posto Cristo è fondamentale.
Lui è ciò che mi riempie d'amore. Amore che poi posso portare nel mondo.
Ma se prima non lo ricevo, come faccio a distribuirlo?
"Che gran cosa dare ciò che non si ha! Miracolo delle nostre mani vuote"

Buona giornata!

Nessun commento:

Posta un commento