Perchè questo blog?

Questo blog non vuole offrire un commento esegetico al Vangelo. per quello ci sono siti o blog più belli con commenti di importanti biblisti.
Vuole essere semplicemente un piccolo spazio per poter condividere assieme la Parola che ogni giorno ci viene donata.
Come a tavola vogliamo spezzarla assieme, perciò è bello ed utile anche per gli altri che ognuno possa condividere quello che il Signore gli ha suscitato nel cuore.
Quindi dopo aver letto il brano di Vangelo, fermati e donaci la tua condivisone,utilizzando i commenti (li trovi in fondo ad ogni post, se c'è scritto nessun commento rompi il ghiaccio!).
La Parola non è generica, ma parla ad ognuno di noi, proprio oggi, nella nostra situazione di vita.
Facciamola vivere in noi!

mercoledì 28 giugno 2017

Mercoledì 28 Giugno

Dal Vangelo secondo Matteo 7,15-20

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Guardatevi dai falsi profeti, che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro sono lupi rapaci! Dai loro frutti li riconoscerete.
Si raccoglie forse uva dagli spini, o fichi dai rovi? Così ogni albero buono produce frutti buoni e ogni albero cattivo produce frutti cattivi; un albero buono non può produrre frutti cattivi, né un albero cattivo produrre frutti buoni. Ogni albero che non dà buon frutto viene tagliato e gettato nel fuoco. Dai loro frutti dunque li riconoscerete».

 

 

 

Quante volte anche io mi trasformo in un falso profeta! E' così facile dare cattiva testimonianza, specialmente quando vuoi orientare tutta la tua vita al Signore.
Si, perchè seguirLo non è così facile, richiede di morire un po' a se stessi, e spesso invece il mio io vuole imporsi, vuole dominare e 
la mia testimonianza è debole, a volte diventa addirittura contro-testimonianza.
Alcuni esempi semplici: 
-scelgo di vivere in povertà ma quanto lo faccio? Potrei benissimo rinunciare ad altri beni superflui ai quali sono troppo legato.
- Vorrei vivere l'obbedienza ma troppe volte se qualcuno mi chiede di fare qualcosa che non condivido mi ribello e/o non lo compio
Quanti piccoli esempi potrei fare! Le cose "piccole" poi si rivedono nel grande.
E' fondamentale quindi domandarmi ogni giorno: Che albero sono? i miei frutti sono buoni o cattivi?

Buona giornata!

Nessun commento:

Posta un commento